Grazie al lavoro svolto dal CRC INAIL di Basilicata, anche i medici dell’INAIL potranno usare il ricettario fornito dalla Regione, al pari dei medici del Servizio Sanitario Regionale.

Lo rendono noto il presidente del CRC, Donato Rosa (UILTuCS), e la vice presidente Vitalba Acquasanta (Confapi Matera), che hanno sensibilizzato la Giunta Regionale in tal senso.

La Regione Basilicata e la Direzione Regionale INAIL, infatti, hanno sottoscritto di recente una convenzione per l’erogazione di prestazioni di riabilitazione incluse nei livelli integrativi di assistenza.

“Si tratta di un grande risultato per i lavoratori e i cittadini lucani – precisano i vertici del Comitato Regionale di Coordinamento dei CO.CO.PRO. di Basilicata - perché gli infortunati sul lavoro e i tecnopatici non dovranno più recarsi presso il proprio medico per farsi prescrivere visite specialistiche o altre prestazioni del servizio sanitario”.

Consentendo ai medici del’INAIL, in occasione delle visite, di utilizzare il ricettario regionale, dunque, si avrà una più efficace e tempestiva erogazione delle prestazioni sanitarie e/ambulatoriali in favore degli infortunati sul lavoro e dei tecnopatici, con l’ulteriore effetto di riduzione dei tempi di attesa e di controllo della spesa sanitaria.

“Abbiamo pensato a facilitare la vita del lavoratore che, già alle prese con l’infortunio, non deve essere ulteriormente oberato di altre incombenze oggettivamente evitabili - conclude il presidente Rosa - in tal modo il CRC INAIL di Basilicata aumenta il proprio impegno sociale per tutti gli assicurati, sia che subiscano infortuni sul lavoro, sia che contraggano malattie causate dall’attività lavorativa”.

“Rivolgiamo un appello alla Regione Basilicata e alla Direzione Regionale INAIL perché diano immediata attuazione alla convenzione sottoscritta”.

 

In data 04 dicembre 2018, alle ore 08.45, si è riunito il C.R.C. di Basilicata convocato dal suo Coordinatore Dr. Donato Rosa.
Alla riunione sono presenti il Dr. Donato Rosa, la Sig.ra Acquasanta Vitalba, il Sig. Cosimo Damiano Paolicelli e la Dr.ssa Lucia Carmen Angiolillo, Direttore Regionale dell'INAIL di Basilicata. La Sig.ra Acquasanta Vitalba e il Sig. Cosimo Damiano Paolicelli sono in videoconferenza dalla Sede di Matera . Considerata la maggioranza assoluta dei componenti del C.R.C., la riunione è validamente convocata, ai sensi dell'art. 22 del “Regolamento” per il funzionamento dei Co. Co. Pro. e dei C.R.C.

Il Direttore Regionale apre la riunione dando il benvenuto ai componenti del C.R.C., di seguito ricapitolando che, tra le attività propedeutiche dell'avviso pubblico Isi 2018, è possibile l'individuazione di uno o due settori produttivi sul territorio di competenza per i quali richiedere l’ attribuzione del bonus di 5 punti.
Vagliatala documentazione già trasmessa al CRC , volta a fornire elementi utili per l'individuazione dei suddetti settori (scheda riepilogativa, relativa alla Regione Basilicata, inerente i dati sull'andamento infortunistico nei diversi settori con riferimento agli indici di frequenza e gravità distribuiti per codice ATECO), in considerazione degli indici di gravità nonché del tessuto economico della Regione, dall'esame della tematica consegue la proposta di individuare nel bando ISI 2018 i seguenti settori da sostenere:

  • Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti (H52)
  • Fabbricazione di mobili (G3)

Si dà atto che il suddetto bonus riguarderà tutti gli assi con esclusione dei due dedicati alle micro e piccole imprese (agricoltura e specifici settori di attività).

Nel concludere il Direttore, Dr.ssa Lucia Carmen Angiolillo informa che dai contatti con gli Uffici Regionali è emersa l'approvazione dell'attesa deliberazione di Giunta Regionale in ordine all'accoglimento della proposta, vivamente sostenuta dal CRC, di consegna del ricettario regionale ai medici Inail per la prescrizione delle prestazioni LEA rientranti nel PRI.

Con detto atto di giunta è stata inoltre determinato il rinnovo della convenzione attuativa del protocollo Inail- DR Basilicata circa le prestazioni LIA.