Lunedì, 21 Ottobre 2019 13:23

Manifesto 2030 per il lavoro e per la Basilicata

"Manifesto per il lavoro e per la Basilicata 2030”. Proposte per una nuova fase di sviluppo della regione.

Venerdì 18 ottobre  presso il Centro per la creatività Cecilia di Tito (Potenza), è stato presentato il “Manifesto per il lavoro e per la Basilicata 2030” di Cgil, Cisl e Uil Basilicata. 
Il Manifesto racchiude le valutazioni e le proposte per aprire una nuova fase di sviluppo della regione, con una visione dinamica che ponga al centro del dibattito politico e sindacale le ragioni del lavoro e dei ceti produttivi insieme ai bisogni degli strati e delle generazioni che vivono in una condizione di precarietà. L’intendimento è di raccogliere e promuovere un confronto largo e diffuso nella comunità regionale e nel mondo rappresentato dal lavoro che approdi a un’attenzione inedita sulle cose da fare e sulle visioni di futuro della regione oltre i limiti e le contraddizioni attuali, cogliendo nuovi obiettivi di progresso e avanzamento sociale. Il documento contiene riflessioni, analisi e proposte essenziali tradotte in obiettivi e risultati attesi.
Arricchito, integrato da ulteriori apporti che deriveranno dal coinvolgimento ampio di larghi strati della realtà locale, il documento diventa una sorta di “Progetto regione ‘20-‘30” da sottoporre al confronto con il governo regionale e con istanze nazionali pubbliche e private, una base per definire nuovi programmi ed impegni realizzativi.
Al direttivo sono intervenuti i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Basilicata, Angelo Summa, Enrico Gambardella e Carmine Vaccaro.

In basso la versione digitale del "Manifesto 2030" di CGIL CISl e UIL.

 

 
Giovedì, 11 Aprile 2019 18:17

1° Maggio | Festa dei Lavoratori 2019

Quest’anno la Festa Regionale del 1° Maggio si terrà a Ferrandina e sarà caratterizzata dai temi dello sviluppo, del lavoro e dell’ambiente per ridare coesione alla regione. Questa è la festa dei lavoratori, è la festa dei lavori che deve vedere tutti i lavoratori uniti per affermare la centralità del lavoro, dei diritti, della qualità del lavoro, della sicurezza sul lavoro, della solidarietà, della libertà, della democrazia, della pace.

Il percorso del corteo prevederà il concentramento dei manifestanti in Via Matteotti (Cineteatro della Valle) alle 9,30 e l’arrivo in piazza Plebiscito alle ore 11,00 per il comizio finale dei Segretari Generali di CGIL CISL UIL, Angelo Summa, Enrico Gambardella e Carmine Vaccaro.