Visualizza articoli per tag: forestazione

“E’ stata avviata la discussione sulla proposta di iter amministrativo che riguarda il turn over di un minimo di 500 unità per il triennio 2019-2021. In coerenza con gli impegni presi per il comparto forestazione, un importante punto di avanzamento si è determinato nella giornata odierna a seguito del tavolo forestazione con le rappresentanze delle sigle sindacali FAI Cisl, FLAI-Cgil e UILA-Uil tenutosi presso il Dipartimento Agricoltura.”

Lo rende noto l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia.

“La definizione delle procedure oggi avviata – prosegue l’Assessore Braia – mantiene fede all’intesa per la tutela e la valorizzazione del patrimonio forestale regionale firmata con i sindacati nel maggio 2018 che, in particolare, ha previsto il turn over con procedure da attuarsi a partire dal 2019 e che riguarderanno circa 500 unità da assumere entro il 2021.

Sono state condivise le prime riflessioni e indicazioni operative quali, ad esempio, la divisione per Provincia delle graduatorie, la formazione al momento dell’assunzione, il rispetto dei principi indicati dalla legge 42/1998, i criteri di ammissione per le figure previste e una prima bozza di documento da implementare.

Un impegno quello del turn over che, per il costituito tavolo della forestazione coordinato dall’assessorato all’Agricoltura, rimane irrinunciabile priorità.

Un passaggio era stato già compiuto: gli uffici già nel mese di gennaio hanno inviato le linee di indirizzo al Consorzio di Bonifica per le attività 2019.

Ferma rimane quindi – conclude Luca Braia – la volontà di mantenere fede totalmente all’accordo e agli impegni presi, lavorando nelle prossime settimane per giungere alla definizione ed emanazione del bando da pubblicare entro aprile.”

Il ritardo nel pagamento dei salari degli operai addetti alla forestazione, al Programma Vie Blu ed altri progetti si ripete ancora. Dopo i problemi di questa estate, sempre per i pagamenti, adesso oltre 4.100 lavoratori attendono questa volta i salari di settembre ed ottobre. I segretari di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil Basilicata, Vincenzo Esposito, Vincenzo Cavallo e Gerardo Nardiello, denunciano l’ennesima grave situazione che si ripercuote su alcune migliaia di famiglie.
Dopo ripetuti incontri in Regione con l’impegno dell’Assessore all’Agricoltura Braia ad accelerare le procedure e i tempi per la predisposizione di delibere, determine e mandati – sottolineano i segretari Esposito, Cavallo, Nardiello – oggi scopriamo che non è stato ancora trasmesso l’indispensabile mandato al Consorzio di Bonifica , a quanto pare, per problemi di liquidità.
Non siamo più disponibili ad assistere all’ennesimo scaricabarile di responsabilità dal Dipartimento ad altri uffici regionali perché è la dignità dei lavoratori che non è rispettata e perché la politica non si assume le proprie responsabilità. Siamo di fronte dunque ad atteggiamenti e comportamenti che inficiano i miglioramenti che abbiamo sinora registrato con il passaggio delle attività al Consorzio unico perché a prevalere è la malaburocrazia.
I segretari Esposito, Cavallo e Nardiello annunciano che in mancanza di un segnale preciso e di una data precisa per il pagamento dei salari sarà organizzata una manifestazione di protesta con il presidio della sede della Regione.